andropeyronie

Andropeyronie Estensore Medico malattia di Peyronie curvatura del pene

Come utilizzare sulla base di studio clinico: JSM

È un dispositivo facile da usare e discreto, progettato tenendo in mente il comfort e la privacy dei pazienti. (PubMed)

Andropeyronie: estensore medico per trattare la Peyronie

Si stima che la malattia di Peyronie interessi una percentuale compresa tra l’1% e il 4% degli uomini. Non si tratta di una curvatura peniena semplice, ma di una malattia che interessa in modo rilevante i tessuti penieni. La Peyronie può infatti provocare dolore non solo in occasione dei rapporti sessuali, ma addirittura nello svolgimento della vita quotidiana. Ciò deriva dal fatto che il pene assume una curvatura anormale nel momento dell’erezione. Per questa ragione la funzionalità sessuale può essere ostacolata dal senso di disagio riguardo la forma e la dimensione del pene. Spesso infatti tale curvatura può persino impedire il coito.

Esiste una cura della malattia di Peyronie? Purtroppo una cura definitiva non esiste, ma è comunque possibile trattare la malattia di Peyronie. Esistono infatti vari trattamenti, ma l’unico trattamento che non coinvolge né farmaci né chirurgia è l’Andropeyronie.

Andropeyronie, un trattamento per la patologia di Peyronie

Il trattamento tradizionale e invasivo prevedeva un’intervento chirurgico, al termine del quale si verifica inevitabilmente un accorciamento della lunghezza del pene che può arrivare a 4cm di diminuzione (consultate gli studi scientifici ). Per questo motivo i medici cercano sempre più di adottare alternative di trattamento non chirurgiche. Il mondo medico e i ricercatori nel campo urologico investigano i benefici che gli estensori penieni possono apportare. Il risultato di questi studi testimonia una marcata correzione della curvatura peniena, stimolandone inoltre l’aumento di dimensioni del pene; tutto ciò senza nessuna cicatrice.

Andropeyronie: effetti sulla malattia di Peyronie

andropeyronie resultati

Il principio della trazione su cui già si basa il funzionamento dell’estensore Andropenis, è usato da anni nel campo medico. Ne è un esempio l’espansione dei tessuti che la chirurgia plastica utilizza per trattare i difetti cutanei, le calvizie e le ustioni. Il funzionamento dipende dalla capacità che hanno i tessuti quando sono sottoposti a una trazione continua a generare una moltiplicazione delle cellule. Questo aumento ha luogo nel Corpus Cavernosum e nel resto dei tessuti che formano il pene. Dopo circa 3-6 mesi di trattamento, la maggioranza dei pazienti ha ottenuto:

  • Una correzione della curvatura del pene fino al 50% ( PubMed ).
  • Una crescita della lunghezza del pene di fino a 1,5 cm ( JSM  =  PDF ).

Nello stesso tempo, i pazienti che usano Andropeyronie per il trattamento della malattia di Peyronie beneficiano anche di un aumento della lunghezza del pene di fino a 0,5cm al mese (in base agli (Nature).

Molti medici di diversi paesi hanno condotto studi che hanno dimostrato come l’estensore sia capace di prevenire e impedire la ritrazione del pene in fase post-operatoria, consigliando il suo utilizzo ai propri pazienti. Andropeyronie può essere portato durante la giornata sotto i propri vestiti, riuscendo cosí a trattare con efficacia la malattia di La Peyronie senza che la vostra vita quotidiana e la vostra mobilità vengano ostacolate. Un utilizzo costante e regolare, permette di trattare la curvatura del pene in qualche mese.

Trattamento garantito della patologia di La Peyronie

Molti specialisti urologi e andrologi sostengono il trattamento della Peyronie mediante l’utilizzo dell’Andropeyronie. Oltre al supporto e all’approvazione ricevuti dagli specialisti e dai medici, Andromedical garantisce quattro ulteriori punti a favore dell’Andropeyronie:

  • Risultati efficaci senza effetti secondari
  • Vari studi internazionali rinforzano i risultati positivi
  • Certificato dal SGS
  • Massima confidenzialità e assistenza al paziente

Andropeyronie si può acquistare attraverso i medici che lavorano nel campo della falloplastica e l’acquisto è anche disponibile direttamente dal fabbricante, Andromedical. Potete cliccare qui per procedere all’ordine, il cui pagamento può avvenire con carta di credito, Paypal o bonifico bancario. Andropeyronie viene spedito con la massima discrezione, protetto in una scatola bianca, e include un manuale cartaceo e un CD di istruzioni digitali.

Andropeyronie è un dispositivo di facile utilizzo ed è un trattamento efficace della malattia di Peyronie. Se non otteneste una correzione della curvatura e un allungamento del pene entro i primi due mesi, saremo felici di rimborsarvi.

Studi sulla malattia di La Peyronie

study jsm

Acute Phase Peyronie’s Disease Management with Traction Device: A Nonrandomized Prospective Controlled Trial with Ultrasound Correlation

J Sex Med. 2014 Feb;11(2):506-15.
Juan I. Martínez-Salamanca, MD, PhD,* Alejandra Egui, MD,* Ignacio Moncada, MD,**
*Department of Urology, Hospital Universitario Puerta de Hierro-Majadahonda (HUPHM), Universidad Autónoma de Madrid, Madrid, Spain; **Department of Urology, Hospital de la Zarzuela, Madrid, Spain;

Conclusioni: Penile traction therapy (PTT) seems an effective treatment for the acute phase (AP) of Peyronie’s disease (PD) in terms of pain reduction, penile curvature decrease, and improvement in sexual function.

study jsm

Impiego dell’estensore penieno nel trattamento del pene curvo conseguente alla malattia di La Peyronie. Risultati di uno studio prospettico di fase II

Meeting annuale dell’Associazione Urologica Americana per l’Educazione e la Ricerca Inc., Orlando, Stati Uniti, 2008. Journal of Sexual Medicine 2009; 6: 558-566.
P. Gontero, MD,(1) M. Di Marco, MD,(2) G. Giubilei, MD,(3) R. Bartoletti, MD, G. Pappagallo, MD, A. Tizzani, MD,(1) and N. Mondaini, MD.
((1) Dipartimento di Urologia, Università di Torino, Torino, Italia; (2) Dipartimento di Urologia, Ospedale Silicato, Roma, Italia; (3) Clinica Urologica, Università di Firenze, Firenze, Italia. 2008.

Conclusioni:

Nel nostro studio sulla popolazione, l’estensore penieno ha prodotto un miglioramento della curvatura peniena di maggior interesse clinico rispetto a quello ottenuto attraverso l’impiego di altre modalità di trattamento comunemente utilizzate come le iniezioni intralesionali. Nel complesso, la riduzione della curvatura non era di particolare rilevanza clinica. Tuttavia i risultati sono stati ottenuti in una popolazione con malattia stabilizzata, una condizione in cui le opzioni di trattamento esistenti hanno una minore probabilità di essere efficaci. È stato anche registrato un significativo aumento della lunghezza del pene sia in stato di flaccidità sia in stato di erezione, anche se di entità inferiore rispetto a quanto osservato negli studi sul pene di piccole dimensioni. Il dispositivo ha provocato effetti collaterali del tutto trascurabili. Dai pazienti è stato riportato che i risultati erano nel loro complesso “accettabili”, rendendo così questa modalità di trattamento minimamente invasivo una nuova potenziale opzione di trattamento in determinati pazienti affetti dalla malattia di La Peyronie.

impotence study

Un estensore penieno esterno è in grado di ridurre la curvatura peniena nella malattia di La Peyronie?

4a Conferenza annuale della Società Europea per la Ricerca sessuale e sull’impotenza (ESSIR) (Roma, ottobre 2001).
International Journal of Impotence Research (volume 13, sup. 4, ottobre 2001).
Scroppo FI., Mancini M., Maggi M.*, Colpi GM.
Servizio di Andrologia, Ospedale San Paolo, Milano (Italia). * Unità di Andrologia, Dipartimento di fisiopatologia clinica, Università di Firenze, Firenze (Italia).
Ottobre 2001.

Conclusioni: Questi risultati suggeriscono un impiego promettente dell’estensore penieno Andropenis in determinati pazienti con malattia di La Peyronie affetti da curvatura peniena e senza disfunzioni erettili.

impotence study

Trattamento della retrazione peniena nella malattia di La Peyronie in stadio evolutivo attraverso l’applicazione di una trazione esterna sul pene

5° Congresso della Società Europea per la Ricerca Sessuale e sull’Impotenza (ESSIR). Amburgo, Germania. 1-4 dicembre 2002.
International Journal of Impotence Research (volume 14, suppl. 4, dicembre 2002).
Colpi G.M., Martini P., Scroppo F.I., Mancini M., Nerva F.
Servizio di Andrologia, Ospedale San Paolo – Università di Milano, Milano, Italia.
Dicembre 2002

Conclusioni: I nostri dati mostrano che la trazione del pene è efficace nel trattamento della malattia di La Peyronie, specialmente allo stadio di grave retrazione peniena.

wendy study

Malattia di La Peyronie: le più recenti opzioni di trattamento

Hospital Healthcare Europe 2006/07 (HHE).
Wendy Hurn, Urology Specialist Practitioner.
Bristol Royal Infirmary UK.
2006-2007.

Conclusioni: La modalità di trattamento della malattia di La Peyronie deve essere decisa di comune accordo tra paziente e specialista. Per coloro che non possono o non vogliono essere sottoposti ad intervento chirurgico, Andropenis rappresenta un’alternativa concreta, potendo offrire ai pazienti la possibilità di esercitare un certo controllo sulla condizione e offrendo nel contempo risultati positivi. È estremamente importante che, nel discutere con il paziente le varie opzioni di trattamento per la malattia di La Peyronie, questo dispositivo venga presentato come trattamento efficace e valido. I medici specialisti dovrebbero inoltre rendersi conto essi stessi del potenziale offerto da questo dispositivo, osservando gli effetti positivi che esso può avere sui loro pazienti.

SIA study

Trattamento conservativo in un caso di Induratio Penis Plastica

XXI Congresso Nazionale delle Sessioni Regionali della SIA (Società Italiana di Andrologia), Trieste, Italia, 23-26 settembre 2004.
G. Piediferro, F.I. Scroppo, F. Castiglioni, R. Benaglia e G.M. Colpi.
Unità dipartimentale di Andrologia, Ospedale San Paolo, Polo Universitario, Milano, Italia.
Settembre 2004.

Conclusioni: Gli eccellenti risultati ottenuti attraverso la combinazione della terapia farmacologica e di quella fisioterapica per il trattamento della malattia di La Peyronie nel corso della sua fase attiva meriterebbero un approfondimento attraverso uno studio multicentrico.

Testimonianza di professionisti

BRITISH JOURNAL OF UROLOGY

A pilot phase-II prospective study to test the ‘efficacy’ and tolerability of a penile…

Study Made with:

logo-andropenis

Dr. Paolo Gontero

Urologo presso il Dipartimento di Urologia, Università del Piemonte Orientale, Italia.

JOURNAL OF SEXUAL MEDICINE

Acute Phase Peyronie’s Disease Management with Traction Device…

Study made with:

logo-andropeyronie

Dr. Martínez-Salamanca

Urologo presso il Dipartimento di Urologia, Puerta de Hierro University Hospital, Majadahonda, Madrid, Spain.

andropenis mini

Andropenis Mini

Solo 199‎ €

andropeyronie estensore

Andropeyronie

Solo 199‎ €

androsurgery

Androsurgery

Solo 199‎ €

medical support il logo

USA 800-246-1387

Canada 800-246-1387

Mexico 01-800-099-0391

Australia 1-800-002-619

UK 0808-189-0326

Deutschland 030-30806288

France 0800-910-078

España 91-198-17-40

Italia 02-9475-0304

World +1-646-568-7796

andromedical urology laboratory

Andromedical America-Asia

410 Park Ave, New York, NY 10022, USA

Andromedical Europe-MEA

6 Gran Vía, 4th, 28013 Madrid, Spain

20 anniversary Andromedical

ANDROMEDICAL è certificata in Qualità ISO 9001:2008 certificata in Dispositivi Medici ISO 13485:2012, certificata in Biocompatibilità ISO 10993, e EU Licenza Sanitaria e FDA Licenza Sanitaria. I nostri dispositivi medici hanno Certificato di Libera Vendita.

Disclaimer generale / Dichiarazione della Federal Trade Commission: i risultati presentati in questo sito si intendono essere “risultati generalmente previsti” in conformità a tutti i requisiti della Federal Trade Commission. Rrisultati straordinari sperimentati da un individuo sono specificati secondo lo studio scientifico che li sostiene esplicitamente. I risultati variano da individuo a individuo. Le dichiarazioni su questo sito non sono state valutate dalla Food and Drug Administration. Leggere sempre le indicazioni del prodotto prima dell’uso. Come per gli altri prodotti, cercare una consulenza professionale prima di usare se si soffre di allergie e consultare il medico o il farmacista se si dispone di una condizione medica sottostante o se sta assumendo farmaci.