andropenis

L´estensore del pene médico Andropenis, aumenta la lunghezza del pene

Una soluzione di allungamento del pene sicura ed efficace (PubMed)

Risultati dell’aumento del pene

Gli estensori Andromedical sono stati progettati per rispondere alle reali esigenze di vita sociale e intima dei nostri clienti. Poiché le situazioni o i motivi sono molteplici, devono esserlo anche le soluzioni. Infatti, molti clienti ci contattano perché trovano che la loro lunghezza in erezione non sia sufficiente. Altri, invece, perché la dimensione del pene a riposo gli provoca imbarazzo in situazioni pubbliche di nudità o perché affetti da micropene.
Possiamo adesso affermare che l’obiettivo sia stato raggiunto, dal momento che la nostra gamma di estensori per l’aumento del pene offre una risposta a questi problemi, complessi o patologie da cui i nostri clienti sono affetti. Con l’estensore Andromedical è possibile ingrandire il pene sia in erezione che a riposo, sia per quanto riguarda la lunghezza che il diametro.

Noi di Andromedical, dato che vogliamo provare le nostre affermazioni con evidenze scientifiche, non forniamo dei semplici dati di accrescimento, ma dimostriamo attraverso studi scientifici con soggetti reali i risultati che si possono ottenere con i nostri estensori.

BJUI studio andromedical

Lo studio scientifico dell’Ospedale SGB dell’Università di Torino (Italia), condotto dal dottor Gontero e pubblicato nel 2008 su British Journal of Urology International (BJUI), riporta: “In conclusione, il dispositivo estensore per il pene si presenta come un metodo ammissibile e minimamente invasivo per il raggiungimento di una crescita delle dimensioni del pene, sia allo stato flaccido che in erezione.” E’ possibile prendere lettura del compendio dello studio su PDF (National Library of Medicine) o dell’intero studio sulla rivista medica BJUI.

Lo studio scientifico dell’Ospedale GM dell’Università di Madrid (Spagna), condotto dal dottor Moncada e pubblicato nel 2005 su Journal of Sexual Medicine (JSM), riporta: “Un trattamento, basato sull’utilizzo di un dispositivo estensore del pene, della durata di 4 mesi garantisce una crescita in lunghezza tra 1 cm e 4 cm ( JSM  =  PDF ) e in circonferenza tra 0,5 cm e 1,5 cm ( JSM  =  PDF ) , e’ possibile prendere lettura dello studio sulla rivista medica JSM pagina 16, e dello studio presentato nel 2007 in occasione del congresso dell’Associazione Urologica Americana (AUA)”.

Lo studio scientifico dell’Ospedale SGB dell’Università di Torino (Italia), condotto dal dottor Gontero e pubblicato nel 2008 su British Journal of Urology International (BJUI), riporta: “Dopo 6 mesi di trattamento il guadagno in lunghezza è stato significativo, raggiungendo l’obiettivo di crescita effettiva di 1,7 cm ( PDF ) allo stato flaccido e di 2,3 cm in erezione.” E’ possibile prendere lettura del compendio dello studio su PDF allo stato flaccido e di 2,3 cm in erezione.” E’ possibile prendere lettura del compendio dello studio su BJUI(National Library of Medicine ) o dell’intero studio sulla rivista medica.

EIACULAZIONE PRECOCE

Epidemiologia
L’eiaculazione precoce è spesso citata negli articoli scientifici come la più comune disfunzione sessuale maschile. Anche se non abbiamo dati affidabili a sostegno di questa affermazione, la nostra esperienza clinica conferma che questo disturbo è davvero molto comune. Abbiamo anche l’impressione che questa categoria diagnostica riguardi una popolazione molto eterogenea. In primo luogo, l’eiaculazione precoce si verifica negli uomini di tutti i livelli socioeconomici. In secondo luogo, non sembra esserci alcuna correlazione tra l’eiaculazione precoce e specifici conflitti sessuali o, per l’appunto, psicopatologia non specifica. Abbiamo osservato l’eiaculazione precoce in soggetti psichiatricamente sani e in altri che soffrivano di varie sindromi psicopatologiche. In terzo luogo, questi pazienti mostrano una diversità simile per quanto riguarda la qualità del loro matrimonio; eccellenti alcuni eiaculatori precoci sembrano mantenere relazioni con la moglie, mentre altri sono impegnati in interazioni ostili o distruttive con i loro partner.
L’eiaculazione precoce (ejaculatio praecox) è inconfondibile, ma difficile da definire con precisione. La precisione è essenzialmente una condizione in cui un uomo non è in grado di esercitare un controllo volontario sul suo riflesso eiaculatorio con il risultato che una volta sessualmente eccitato raggiunge l’orgasmo molto rapidamente.
Molti tentativi sono stati fatti per stabilire un criterio quantitativo per questo disturbo. Per alcuni medici, è il tempo che intercorre tra l’inserimento vaginale e l’eiaculazione per determinare la diagnosi.

Altri criteri subtilizzati sono il numero di “movimenti nelle penetrazioni” prima dell’eiaculazione, la percentuale di risposte nel partner, ecc. In un libro di testo, la precocità è definita come la presentazione dell’orgasmo 30 secondi dopo l’entrata nella vagina. Un ricercatore ha esteso questo criterio di un minuto e mezzo, un altro di due minuti, mentre un terzo accetta un paziente in terapia se eiacula dopo 10 movimenti. Maestri e Johnson diagnosticano un individuo come eiaculatore precoce se raggiunge l’orgasmo prima di sua moglie più del 50% del tempo, e non possiamo davvero considerare nessuna di queste variabili come un valido criterio di precocità.

La nostra esperienza clinica indica che c’è una notevole variazione nella durata del soggiorno all’interno della vagina, cioè il numero di movimenti nelle penetrazioni che un eiaculatore precoce può tollerare prima di raggiungere l’orgasmo. Alcuni eiaculare dopo diversi minuti di preliminari erotici con una donna seducente, o anche ad occhio nudo del suo partner quando comincia a spogliarsi. La maggior parte degli eiaculatori precoci eiaculare poco dopo che il loro pene entra nella vagina, ma altri sono in grado di strofinare il pene all’interno della vagina prima di raggiungere l’orgasmo.

I criteri di risposta di Masters e Johnson cerca di basarsi sulla risposta sessuale del partner nel suo tempo per raggiungere l’orgasmo, ma questa volta varia molto da una donna all’altra.

Fondamentalmente, tutte le definizioni considerano questa precocità in funzione del tempo necessario ad un uomo per raggiungere la fase di plateau nel ciclo di risposta sessuale. E questo è il suo difetto, perché l’essenza della precocità non è lì. La precisione non ammette una definizione quantitativa perché la patologia essenziale di questo quadro clinico non è realmente legata al tempo. L’aspetto cruciale della precocità è piuttosto l’assenza di controllo volontario sul riflesso eiaculatorio, indipendentemente dal fatto che ciò avvenga dopo due o cinque impulsi, che avvenga prima che la donna raggiunga o meno l’orgasmo. Possiamo quindi dire che l’eiaculazione precoce esiste quando l’orgasmo si verifica in modo riflesso, quando è al di fuori del controllo volontario sul riflesso eiaculatorio, indipendentemente dal fatto che questo avvenga dopo uno, due o più attriti durante il rapporto sessuale.

Invece diremo che c’è controllo evaulatorio quando l’individuo può controllare tutti i livelli di eccitazione che caratterizzano la fase plateau del ciclo di risposta sessuale senza eiaculare in modo riflesso.

Come previsto, il reclamo dell’eiaculatore precoce e di sua moglie è la velocità dell’orgasmo.
Interessante nel quadro clinico è anche l’assenza di percezione o diminuzione delle sensazioni erotiche una volta che il paziente si sente intensamente eccitato, in una sensazione di anestesia, che di solito è più mentale che genitale. In quel momento l’uomo non è in grado di avere un punto di confronto.

Come il paziente guadagna il controllo sulla loro risposta sessuale si sentiranno piacevoli e diverse sensazioni sessuali che non avevano mai provato prima.

Shapiro ha descritto due tipi di eiaculazione precoce:

R- Nei pazienti più giovani con un forte impulso sessuale, nessun problema di avere un’erezione e non sono mai stati in grado di controllare la loro eiaculazione.
B – Uomini anziani, con problemi di disfunzione erettile in corso, che in passato avevano il controllo della loro eiaculazione.
La nostra esperienza è ridotta al tipo A degli eiaculatori precoci, soprattutto considerando il tipo B come una manifestazione di impotenza, nel modo in cui il paziente mantiene la capacità di eiaculare.
Reazioni all’eiaculazione precoce
La capacità di controllare l’eiaculazione è fondamentale per un buon atto sessuale e per un soddisfacente aggiustamento erotico. Un amante efficace deve essere in grado di prolungare il gioco sessuale mentre in questo eccitamento in modo che la donna per raggiungere l’orgasmo.
La risposta sessuale di una donna tende ad essere più lenta, specialmente quando è giovane, e richiede più tempo per raggiungere un alto livello di eccitazione e orgasmo.

Ma a parte queste considerazioni, se l’individuo è sicuro della sua capacità di controllare la risposta, c’è la possibilità di prolungare i preliminari sessuali e quindi di esplorare ed estendere il campo di espressione sessuale.
L’angoscia dell’eiaculare prematuro per la sua competenza sessuale può rovinare i rapporti sessuali di una coppia. È chiaro che è impossibile per un uomo essere sensibile e ricettivo nei confronti del proprio partner se è preoccupato che quando raggiunge un alto livello di eccitazione sarà costretto a porre bruscamente fine all’atto sessuale.

La moglie spesso non vede lo sforzo del marito o del partner per cercare di controllare la loro eccitazione e la paura di eiaculazione precoce, invece lei può sentirsi respinta o pensare che l’uomo è egoista per non occuparsi dei loro desideri sessuali e soddisfarla.
Ci sono, naturalmente, delle eccezioni. Alcune coppie sono in grado di stabilire una comunicazione più aperta e cercano di adattarsi alla precocità del marito (dopo l’eiaculazione, può continuare a stimolare il clitoride della moglie fino all’orgasmo). Ma la verità è che l’eiaculazione precoce limita il godimento sessuale della moglie, mentre il piacere del marito aumenta se può prolungare il periodo di intensa eccitazione prima dell’orgasmo. Nella migliore delle ipotesi, la precocità limita la sessualità della coppia e, nella peggiore, può essere molto dannosa.
In considerazione dei suoi effetti negativi, è interessante osservare come le reazioni all’eiaculazione precoce variano da un individuo all’altro. Alcuni eiaculatori precoci sembrano ignorare il fatto che questa disfunzione blocca il loro potenziale per il piacere sessuale, e persino considerare il loro funzionamento come normale e persino desiderabile. Poiché il desiderio di rapida scarica orgasmica è intenso nei giovani, la persona non può essere motivata a cercare di ritardare l’eiaculazione. La tendenza a considerare il problema in questo contesto può spiegare il fatto che non meno di un’autorità come Kinsey non considerava l’eiaculazione precoce come patologica, al contrario:
Ha giudicato la celerità di ogni funzione biologica come segno di eccellenza.

La verità, tuttavia, è che molti degli uomini che soffrono di incontinenza eiaculatoria si sentono molto infelici e disturbati dalla loro condizione. Come regola generale, decidono di iniziare il trattamento come ultima risorsa, dopo aver cercato di raggiungere il controllo dell’orgasmo attraverso una serie di metodi di “buon senso” raccomandati dal medico di famiglia. Il soggetto cerca di distrarsi dall’atto sessuale focalizzando la sua attenzione su immagini non sessuali durante l’atto sessuale, o stringendo i muscoli anali, o mordendo le labbra, o affondando le unghie nel palmo della mano, ecc. Tali metodi ritardano l’insorgenza di un’intensa eccitazione erotica, ma non sono in grado di facilitare il controllo dell’eiaculazione.

Cause dell’eiaculazione precoce

CAUSE FISICHE

L’eiaculazione precoce di un paziente sano che non ha mai avuto il controllo poche volte i medici hanno trovato un’origine organica, e pensare che l’esame medico del paziente prima di iniziare il trattamento è inutile.

D’altra parte, gli esami urologici e neurologici sono indicati quando un paziente che in precedenza aveva un buon controllo sulla sua eiaculazione comincia ad avere problemi di controllo. Diventare un eiaculatore precoce. In questi casi, tutto potrebbe indicare che si ha una malattia in pochissime occasioni. Come malattie dell’uretra, prostatite, o perdita di controllo degli sfinteri urinari, sclerosi multipla o altri disturbi.

Cause psicologiche
Sono state ipotizzate molte cause psicologiche specifiche dell’eiaculazione precoce, così come molte tecniche di trattamento basate su questi presupposti teorici. Questi includono la psicoanalisi, metodi di “buon senso” e, più recentemente, una tecnica di trattamento molto efficace che consiste nell’allenamento sensoriale.

Formulazioni psicoanalitiche
La teoria psicoanalitica considera l’eiaculazione precoce come un sintomo nevrotico e, come tale, sensibile solo al trattamento psicoanalitico.
La teoria freudiana della causalità postula che l’eiaculatore prematuro nutre sentimenti sadici intensi ma inconsapevoli nei confronti delle donne. Lo scopo inconscio dell’eiaculazione precoce sarebbe quello di abbassare e sfidare la donna, privandola così del piacere.
I conflitti che sono alla base di questo odio inconscio delle donne che, secondo gli psicoanalisti, presiede alle relazioni eterosessuali dell’eiaculatore precoce sono di origine pregenitale. La psicoanalisi sostiene che i conflitti che sorgono nella fase erotica uretrale dello sviluppo psico-sessuale giocano un ruolo cruciale nella genesi di questo disturbo. Queste ipotesi eziologiche si basano su presupposti teorici molto complessi, che potrebbero essere ridotti a tre concetti fondamentali. Innanzitutto, l’eiaculatore precoce soffre di un’ambivalenza di base nei confronti delle donne. In secondo luogo, la sua immaturità emotiva lo rende incapace di affrontare questa ambivalenza in modo adattivo. Infine, questi sentimenti inconsci e ambivalenti trovano espressione simbolica nel sintomo dell’incontinenza eiaculazione, che ha il duplice scopo di causare dolore e frustrazione nelle donne (la madre), e allo stesso tempo mantenere il conflitto represso, questo è al di fuori della coscienza del paziente.
Il trattamento basato su questi costrutti teorici mira a scoprire e risolvere i conflitti edipici inconsci del paziente, nell’aspettativa che una volta raggiunto questo obiettivo, con la risoluzione parallela del suo sadico orientamento verso le donne, il funzionamento sessuale migliorerà automaticamente. A tal fine impiegano, durante periodi più o meno lunghi, le tecniche psico-sessuali, le tecniche di libera associazione, l’interpretazione dei fenomeni di transfert, l’associazione onirica.

 

Testimonianza di professionisti

BRITISH JOURNAL OF UROLOGY

A pilot phase-II prospective study to test the ‘efficacy’ and tolerability of a penile…

Study Made with:

logo-andropenis

Dr. Paolo Gontero

Urologo presso il Dipartimento di Urologia, Università del Piemonte Orientale, Italia.

JOURNAL OF SEXUAL MEDICINE

Acute Phase Peyronie’s Disease Management with Traction Device…

Study made with:

logo-andropeyronie

Dr. Martínez-Salamanca

Urologo presso il Dipartimento di Urologia, Puerta de Hierro University Hospital, Majadahonda, Madrid, Spain.

androextender estensore

Androextender

Solo 99‎ €

andropenis gold estensore

Andropenis Gold

Solo 199‎ €

andropenis gold premium estensore

Andropenis Gold Premium

Solo 248‎ € / $ 248

medical support il logo

USA 800-246-1387

Canada 800-246-1387

Mexico 01-800-099-0391

Australia 1-800-002-619

UK 0808-189-0326

Deutschland 030-30806288

France 0800-910-078

España 91-198-17-40

Italia 02-9475-0304

World +1-646-568-7796

andromedical urology laboratory

Andromedical America-Asia

410 Park Ave, New York, NY 10022, USA

Andromedical Europe-MEA

6 Gran Vía, 4th, 28013 Madrid, Spain

20 anniversary Andromedical

ANDROMEDICAL è certificata in Qualità ISO 9001:2008 certificata in Dispositivi Medici ISO 13485:2012, certificata in Biocompatibilità ISO 10993, e EU Licenza Sanitaria e FDA Licenza Sanitaria. I nostri dispositivi medici hanno Certificato di Libera Vendita.

Disclaimer generale / Dichiarazione della Federal Trade Commission: i risultati presentati in questo sito si intendono essere “risultati generalmente previsti” in conformità a tutti i requisiti della Federal Trade Commission. Rrisultati straordinari sperimentati da un individuo sono specificati secondo lo studio scientifico che li sostiene esplicitamente. I risultati variano da individuo a individuo. Le dichiarazioni su questo sito non sono state valutate dalla Food and Drug Administration. Leggere sempre le indicazioni del prodotto prima dell’uso. Come per gli altri prodotti, cercare una consulenza professionale prima di usare se si soffre di allergie e consultare il medico o il farmacista se si dispone di una condizione medica sottostante o se sta assumendo farmaci.